Il Magico potere di un'agenda

Ciao a tutti!

Sono Scarlett e vi scrivo dalla mia Craft Room.

Ieri la mia amica Angela ha ricevuto l'agenda che ho realizzato per lei. (ve la mostrerò a breve in un video)

Angela sta vivendo un momento di grandi cambiamenti ed ha deciso di partire da una nuova agenda.

Quanto può diventare importante un'agenda nella vita di una persona?

Oggi ve lo racconto io!

Eh si,perchè a me le agende hanno cambiato la vita. 

E non è un semplice modo di dire. 

E' una realtà di cui vado molto fiera. Qualcosa che mi fa sorridere quando qualcuno mi dice "Tu con le tue agenda sembri una ragazzina alle prese con i giocattoli".

Le persone che non sanno quanto di buono c'è dietro a questo mondo speciale,sono sempre pronte a giudicare! Eppure.... 

Mi sono avvicinata al mondo Cartopazzo alla fine del 2015. Sentivo il bisogno di trovare un modo per organizzare meglio la mia vita,che,lo ammetto, è sempre stata incasinatissima. E,udite udite, lo è ancora! 

Perchè poi un'agenda non cambia mica il tuo modo di essere! Se sei la regina del disordine (ed io lo sono) non diventerai mai miss Perfezione.

"E Allora"- vi starete chiedendo- "Qual è il senso di questo post?"

Ci arrivo subito!

In quel periodo (ricordate? alla fine del 2015) avevo scoperto di soffrire di un disturbo alquanto fastidioso: ero affetta da dermografismo, una forma di orticaria cronica (che non va più via) dovuta ad una forte situazione di stress. Una cosa per cui non esiste cura. 

E però io sapevo bene quali erano i motivi per cui era arrivato questo dermografismo. Questa forza oscura che non mi lasciava più vivere serenamente e neppure dormire.

Mi sono detta " Se lo stress è la fonte da cui si è nutrito per nascere ,vuol dire che è lo stress che bisogna abolire"

E' nata così la mia prima Agenda delle Emozioni. Oggi sono 3, perchè questo è il terzo anno che mi affido a questo mio personalissimo metodo 

Alla prima Agenda delle Emozioni ho affidato tutti i pensieri del passato ,quei piccoli dolori che si erano accumulati,che non avevo mai seriamente affrontato e che ,ovviamente, erano rimasti lì ,nel mio cuore e nella mia mente e si erano trasformati in orticaria.

Per farvi capire come stavano le cose ,quando ho iniziato prendevo antistaminico ogni giorno (a volte anche due volte al giorno) . 

Alla fine del primo anno la dose di antistaminico che prendevo è diminuita drasticamente.Uno a settimana. Ero sulla strada giusta!

Alla seconda agenda ho affidato le gioie della rinascita. Un nuovo amore, nuove consapevolezze, una nuova ME!!

Alla terza agenda ,quella attuale, affido tutte le preoccupazioni giornaliere, per affrontarle di volta in volta e non fare mai più in modo da accumularle e permettere loro di covare dentro e scalfirmi.

Ma le affido anche tutte le gioie (quelle grandi e quelle piccole) ,in modo da non dimenticare mai che,nonostante i periodi bui che tutti inevitabilmente abbiamo,in realtà la vita è solo una grande,meravigliosa avventura!

Ah! Quasi dimenticavo...Ad oggi non prendo quasi più antistaminico.Capita raramente.

Il dermografismo non è andato via del tutto.Questo credo non accadrà mai,purtroppo, ma oggi è diventato molto meno aggressivo.Si manifesta,ma in modo meno violento. 

Di notte ormai riesco a dormire serenamente e di giorno non devo più vergognarmi di andare in giro con orribili segni in ogni parte del corpo.

Ecco, ora vi ho spiegato perchè sono tanto legata all'uso delle agende. 

A dire il vero, c'è tanto altro da raccontare.

Perchè si, è vero che non sono diventata la regina dell'ordine,ma le agende mi danno un grosso aiuto nell'organizzazione di ogni apsetto della mia incasinatissima vita.

Ma di questo parleremo in un altro post.

Vi lascio i video in cui vi mostro le tre bellissime agende di cui vi ho parlato

E voi? Cosa fate per stare meglio con voi stessi?

Usate anche voi agende, quaderni, diari?

Per questo post è tutto,

alla prossima.

Scarlett

Scrivi commento

Commenti: 0